Rift Safari
In viaggio lungo la Rift Valley: itinerari di safari nei parchi del nord della Tanzania
Home | Indietro

Safari 812: sistemazioni in lodge e campi tendati di livello medio
ITINERARIO
IN BREVE
1
TARIFFE 2
COSA
ASPETTARSI
3
CONTATTACI PER ITINERARIO DETTAGLIATO
E QUOTAZIONE



attraveso la Rift Valley

Masai lungo la Rift Valley

Ol Doinyo Lengai

Rosa del deserto in fiore

Cascate di Ngaresero


Giorno 1 + 2
Parco visitato: Kilimanjaro
Cena e pernottamento: Ndarakwai Ranch
In queste due giornate esplorerete il territorio dominato dal maestoso vulcano. Gli appassionati di trekking potranno attraversare la foresta pluviale fino a raggiungere la brughiera dello Shira Plateau a 3400 mt. In alternativa si potrà optare per una camminata naturalistica ai piedi del monte o interagire con i Masai del luogo ... L'alba ed il tramonto sono i momenti migliori per vedere la cima innevata del Kilimanjaro.

Giorno 3
Parco visitato: Arusha National Park
Cena e pernottamento: River Trees
Dopo colazione continuerete il vostro safari, attraverso un territorio non turistico e dal fascino selvaggio fino a raggiungere il piccolo parco di Arusha dominato dal Monte Meru la seconda cima-vulcano più alta del paese [4566 m.].
Esplorerete il parco in auto ed in canoa avvicinando le rive senza spaventare gli animali che si stanno abbeverando ed osservando la moltitudine di specie acquatiche di uccelli ... se l'acqua non è il vostro elemento potete optare per un safari a piedi nel parco accompagnati da ranger armato ...

Giorno 4
Parco visitato: Lake Manyara National Park
Cena e pernottamento: Ngorongoro Farm House
Una foresta di un verde esplosivo e grandi stormi di pellicani bianchi, di pellicani grigi, di fenicotteri, di cicogne, cormorani ma anche elefanti, ippopotami, bufali, zebre e giraffe ... se fortunati leoni sugli alberi !

Giorno 5
Parco visitato: cratere di Ngorongoro
Cena e pernottamento: Ngorongoro Farm House
Dopo colazione partenza con pranzo a pic nic per il famoso cratere di Ngorongoro. Potete scegliere liberamente se protrarre quanto più a lungo possibile il game drive nella caldera o se uscire dopo pranzo e rientrare al lodge per rilassarvi.

Giorno 6
Parco visitato: Serengeti centrale
Cena e pernottamento: Serengeti Kati Kati
Nel Serengeti centrale l'avanzare della siccità costringe gazzelle ed antilopi a raccogliersi lungo le fonti d'acqua permanenti seguite passa passo dai predatori. L'area di Seronera ed il reticolo di corsi d'acqua circostanti inizia ora ad ospitare quella che diventerà presto la più altra concentrazione di felini di tutta l'Africa ...

Giorno 7
Parco visitato: Serengeti western corridor
Cena e pernottamento: Mbalageti
Il vostro game drive, oggi, si focalizzerà lungo il corso del Fiume Grumeti dove, raggiunto Kirawira, potreste avere la fortuna di assistere ai guadi da parte delle mandrie di gnu e zebre. Migrazione e guadi a parte i rami degli alberi lungo il fiume sono dimora favorita di leopardi e scimmie bianche colobus mentre il fiume stesso ospita enormi esemplari di coccodrilli del Nilo ed ippopotami. Infine raggiungerete il lodge situato nelle pianure di Dutwa a circa un'ora da Kirawira.

Giorno 8
Parco visitato: Serengeti western corridor e centrale
Cena e pernottamento: Serengeti Kati Kati
Normalmente non tutti gli individui che compongono la migrazione guadano il fiume e restano sempre gruppi sparsi nella pianure di Dutwa e di Ndabaka che circondano il lodge. Dal momento che la maggior parte dei veicoli si concentrerà lungo le rive del fiume Grumeti, esplorare queste piane dovrebbe rivelarsi un'esperienza particolarmente gratificante. Tra gli animali qui residenti troviamo leoni e ghepardi, mandrie di bufali, elefanti, impala, giraffe, antilopi d'acqua e quella che si ritiene sia la più grande popolazione di antilopi topi rimasta in Africa ... Ieri sera vi sarete accordati con la guida sul programma del giorno ed egli vi avrà certamente consigliato al meglio.

Giorno 9
Parco Visitato: Serengeti centrale e nord-orientale
Cena e pernottamento: Lobo Wildlife Lodge
Un nuova mattinata di game drive nel Serengeti, esplorando all'alba i corsi d'acqua di Seronera, ritenuto uno dei luoghi più strategici del continente per l'avvistamento di leopardi e spostandosi dopo colazione verso Lobo, nel Serengeti nord-orientale. Lobo ospita un buon numero di animali residenti tra i quali figurano leopardi, iene, antilopi saltarupe non così facilmente avvistabili altrove, giraffe e mandrie di bufali. Ospita anche alcuni dei più numerosi branchi di leoni del Serengeti solitamente sdraiati con i tutti i loro cuccioli in cima ai kopjes ... Potrebbero essere presenti branchi di elefanti ed in alcune annate si potrebbero già incontrare mandrie di gnu e zebre di passaggio verso il Serengeti Mara.

Giorno 10
Aree visitate: Loliondo ed Natron [camminata alle cascate]
Cena pernottamento: Natron Tented Camp
Attraversando il territorio selvaggio di Loliondo raggiungerete oggi il Lago Natron ... é percorrendo queste zone, fuori dal circuito dei parchi nazionali, che potrete avere un'istantanea della vita della gente del luogo, i loro villaggi, i vecchi seduti a chiaccherare, i bimbi che portano le mucche e capre al pascolo, le donne adornate di perline ed occasionalmente anche ragazzi vestiti di nero con la faccia dipinta di bianco e la testa ornata di piume di struzzo costume dei neo circoncisi pronti a diventare guerrieri. Raggiunta la scarpata della Rift Valley il percorso si snoda in discesa tra strati di lava multicolore che variano dall'ocra, al bianco, antracite, rosa, verde corrispondenti alle eruzioni vulcaniche di Ol Doinyo lengai nelle diverse ere geologiche. Raggiunto il campo, sulle rive del lago inizierete a camminare lungo il torrente di Ngaresero fino a raggiungere dopo circa un'ora e mezza le cascate e le piscine naturali nelle quali potrete immergervi per un fresco bagno ristoratore ...

Giorno 11
Parco visitato: Lago Natron [camminata alle rive sud del lago] e Tarangire
Cena e pernottamento: Tarangire Safari Lodge
Camminando incontro al sole che sorge esplorerete oggi le rive sud del lago natron popolate da stormi di fenicotteri che inevitabilmente si alzeranno in volo non appena avranno giudicato troppo breve la distanza tra voi e loro, spostandosi ogni volta circa 200 metri più in là. All'alba il cielo si riflette sul lago regalando stupende opportunità fotografiche. Dopo colazione, a bordo del vostro fuoristrada ad uso esclusivo, imboccherete una pista scintillante di polvere di mica interrotta più volte dai fiumi di lava delle passate eruzioni vulcaniche e dai letti asciutti dei torrenti stagionali che in stagione verde scendono a valle dagli altipiani di Ngorongoro fino a raggiungere, in circa 4 - 5 ore, il parco nazionale del Tarangire.

Giorno 12
Parco visitato: Tarangire
Cena e pernottamento: Tarangire safari Lodge
Con il progredire della stagione secca, tutti gli animali che avevano abbandonato il parco nei mesi precedenti iniziano a tornare. Rientrano eland ed orici dalle orecchie frangiate seguiti da elefanti, zebre, gnu e dai loro predatori. A Giugno il parco non avrà ancora raggiunto i livelli di concentrazione del pieno della stagione secca [Agosto - Ottobre] tuttavia gli avvistamenti iniziano a farsi interessanti e facilitati da una vegetazione piuttosto spoglia. Ieri sera avrete discusso con la vostra guida come organizzare la giornata optando per un safari all'alba seguito dalla colazione al campo ed intera giornata di esplorazione del parco oppure per un pranzo caldo al lodge intervallando cosi i game drive della mattina e del pomeriggio ... Enormi e secolari baobab fanno da sfondo al paesaggio selvaggio ed ondulato ...

Giorno 13
Colazione ed ultimo game drive nel Tarangire lungo la via per Arusha. Tempo permettendo possiamo prevedere la visita ad una piantagione di caffe con pranzo caldo [deve essere richiesta alla prenotazione. Se interessati chiedeteci informazioni in merito].



2014 Prezzi a pers. basati su
2 viaggiatori
Prezzi a pers. basati su
4 viaggiatori
Prezzi a pers.
basati su
6 viaggiatori
Giugno $ 5054 $ 4070 $ 3770


Il prezzo include:
Safari con guida privata e fuoristrada 4x4 ad uso esclusivo
Sistemazione in doppia
Trattamento di pensione completa [bevande escluse]
Acqua [1,5 Lt. al giorno a persona], thè, caffè durante i game drives
Biglietti di accesso a tutti i parchi nazionali, aree di conservazione
Natron, Longido ed Engaruka village fees
Safari in canoa ad Arusha N. P.
Safari a piedi nel West Kilimanjaro con guida masai
Visita ad un villaggio Masai nel West Kilimanjaro
Escursione alle cascate di Ngaresero con guida Masai
Escursione alle rive sud del lago con guida Masai
Evacuazione medica urgente AMREF

Il prezzo esclude:
Suppl. per Shira Plateau trekking: usd 183 a persona nel caso di 2 viaggiatori; usd 137 nel caso di 4 viaggiatori; usd 121 nel caso di 6 viaggiatori.
Riduzione per safari a piedi in sostituzione a safari in canoa nel parco nazionale di Arusha: usd 55 p.p.
Bevande salvo dove diversamente specificato
Assicurazione assistenza e spese mediche
Visto di ingresso usd 50 [si paga direttamente in aeroporto]
Mancie
Voli intercontinentali

Extra su richiesta:

Attività abbinabili al vostro safari
Polizza di annullamento del viaggio facoltativa


Veicolo ad uso esclusivo e guida privata. Sistemazioni in lodges di livello medio e medio-alto fatta eccezione pe Natron dove si pernotterà in campo più spartano ma comunque in grado di provvedere ai servizi essenziali.

Nel West Kilimanjaro: safari naturalistico a piedi e visita ad un insediamento masai. In alternativa trekking giornaliero nello Shira Plateau a quota 3400 mt.

Ad Arusha National Park: safari in canoa nel piccolo lago Momela; moltitudine di giraffe, scimmie colobus bianche e nere, grande varietà di specie ornitologiche acquatiche migratorie e non. In alternativa safari a piedi accompagnati da un ranger armato o intera giornata di game drive

A Lake Manyara: densa foresta tropicale, babbuini e scimmie blu, bufali, elefanti, grandi stormi di uccelli tropicali. Se fortunati leoni arrampicati sugli alberi;

Nel Serengeti occidentale: mandrie migratorie di gnu e zebre e, se fortunati, guadi del fiume infestato di coccodrilli; grande varietà di uccelli, ippopotami, leopardi e scimmie colobus bianche e nere, antilopi e gazzelle ... bei paesaggi, mandrie di bufali, antilopi topi e predatori nelle pianure circostanti.

Nel Serengeti centrale: alta concentrazione di felini ed in particolare di leoni, leopardi e ghepardi ... iene, sciacalli, avvoltoi e marabu ... erbivori ed altre specie residenti tra cui il piccolo otocione.

Nel Serengeti centro-occidentale: grandi kopjes molto scenici, mandrie di bufali, leoni e piccoli felini quali ad esempio caracal e gattoparti, se fortunati rinoceronti.

Nel Serengeti Nord-orientale: paesaggi molto scenici, famiglie di leoni, leopardi e ghepardi, mandrie di bufali, gazzelle ed antilopi ed occasionalmente mandrie di elefanti.

Loliondo e Natron: istantanea della vita quotidiana delle tribù Masai e Sonjo, paesaggi lunari, grande varietà di uccelli e stormi di fenicotteri, escursioni a piedi e bagni rigeneranti alle cascate, vedute sull'imponente vulcano attivo Ol Doinyo Lengai.

Nel Tarangire: enormi baobab, famiglie di elefanti, eland, kudu, gazzelle, zebre e giraffe. Se fortunati anche orici dalle orecchie frangiate, leoni, ghepardi, leopardi e licaoni.

Nel cratere di Ngorongoro: zebre, gnu, rinoceronti, bufali, elefanti, leoni e ghepardi ... Se fortunati leopardi e gattopardi africani ...