" />
Rift Safari
In viaggio lungo la Rift Valley:
Le spiagge di Mafia

Home | Indietro

 

LE SPIAGGE DI MAFIA

Le spiagge di Mafia non sono così belle e grandi come quelle di Zanzibar, fatto dovuto alla presenza di estese foreste di mangrovie che pure svolgono un ruolo importantissimo sia contro l'erosione della costa che come luogo di riproduzione per una varietà di pesci tropicali.
Le spiagge più belle si trovano sulla costa ovest dell'isola [da dove si possono ammirare i tramonti sulla Tanzania]. Le spiagge situate sulla costa est sono decisamente meno attraenti ma hanno il vantaggio di essere incluse nel sul parco marino.

• La Costa Est:

Tutta la costa orientale dell'isola di Mafia è caratterizzata da chilometri di foresta di mangrovie che terminano direttamente in acqua ed è praticamente priva di spiagge. Fa eccezione solamente un tratto di spiaggia situato in prossimità del villaggio di Utende, affacciato sulla Baia di Chole, dove si trova il Mafia Island Lodge, hotel di livello medio.

Nonostante la qualità mediocre della sabbia che tende ad avere una grana piuttosto grossa ed un colore più giallo-grigiastro che bianco come ci si aspetterebbe da una spiaggia tropicale, la spiaggia di Utende gode di due grandi vantaggi: il primo è di trovarsi a pochi minuti di barca dai bei giardino di corallo nella baia; il secondo di non essere soggetta alla maree per cui se anche non siete sommozzatori o appassionati di snorkelling ma viaggiate con chi lo è potete comunque rilassarvi in spiaggia e nuotare ad ogni ora del giorno.

La spiaggia di Mafia Island Lodge
La spiaggia di Mafia Island Lodge

Tutte le altre strutture situate all'interno del parco marino sono state costruite appena fuori la baia sul lato sud-orientale dell'isola e le loro spiagge sono state create rimuovendo parte delle mangrovie. La sabbia sul fondo marino qui tende ad essere un po melmosa e la costa degrada molto dolcemente rendendo pronunciato l'effetto delle maree. Per alleviare il problema tutte e tre le strutture qui presenti hanno la piscina.
Solo Shamba Kilole, in accordo con i più rigidi principi della bio-architettura, non ha creato una spiaggia artificiale e non ha rimosso alcuna mangrovia.

La spiaggia di Pole Pole Bungalows con l'alta marea
La spiaggia di Pole Pole Bungalows con l'alta marea.

La spiaggia di Kinazi Lodge con la bassa marea
La spiaggia di Kinazi Lodge con la bassa marea

Shamba Kilole
Vista dalla lounge di Shamba Kilole sulla foresta di mangrovie e sul mare.

La Costa Ovest:

Le spiagge più belle dell'isola si trovano tutte sulla costa ovest da dove si possono ammirare i tramonti sulla Tanzania. Sono spiagge selvagge, affascinanti, praticamente deserte dove è possibile rilassarvi indisturbati.

Fino ad ora vi sono solo tre strutture su questo lato dell'isola:
Butiama Beach si trova a circa 10 minuti d'auto dalla sonnolenta cittadina di Kilindoni, lungo la costa sud-ovest e fuori dal parco marino. La spiaggia è piuttosto larga e di fine sabbia bianca ma come la maggior parte delle spiagge di Mafia presenta in acqua alcuni affioramenti di corallo ed è consigliabile camminare con prudenza oppure indossare scarpette da mare. Secondo noi e convenzionalmente parlando, quella di Butiama è ad oggi la spiaggia più bella tra tutti gli hotel dell'isola.

La spiaggia di Butiama beach con la bassa marea La spiaggia di Butiama beach con l'alta marea
La spiaggia di Butiama beach con la bassa e con l'alta marea

Ras Mbisi è situato nella parte centrale della costa ovest ed è l'unica struttura ricettiva per kilometri.
La spiaggia qui non è molto ampia, specialmente con l'alta marea, ma si estende a perdita d'occhio su entrambi i lati. A parte forse qualche pescatore non si incontrano qui altre persone e questa è certamente la destinazione ideale per chi vuole dimenticare per un pò il resto del mondo. Con la bassa marea l'acqua si allontana di circa 200 metri max 300 metri nei giorni di marea equinoziale.

La spiaggia di Ras Mbisi La spiaggia di Ras Mbisi
La spiaggia di Ras Mbisi guardando rispettivamente verso sinistra e verso destra

La Lua Cheia è situato all'estremo nord dell'isola sempre lungo la costa ovest. La piccola e graziosa lounge all'aperto, situata sopra un lieve promontorio di corallo fossile, funge in un certo senso da spartiacque e la spiaggia di fine sabbia bianca si estende da qui per chilometri su entrambe le direzioni snodandosi attraverso piccoli raggruppamenti di mangrovie. Seppure piuttosto sensibile all'effetto delle maree e sebbene in mare vi siano diverse aree occupate per intero da affioramenti di roccia corallina [per cui è consigliabile portare con se scarpette da mare] ambientalmente parlando crediamo sia impossibile non apprezzare questo luogo, un pezzo d'Africa autenticamente selvaggio, indomito ed incontaminato.

Vista dal mare verso le tende e la spiaggia camminado in spiaggia tra piccoli raggruppamenti di mangrovieLa spiaggia di La Lua Cheia Vista dalla lounge sul mare

Chole Island:

Partendo in ngalawa [piccola barca tradizionale] dalla spiaggia di Utende si raggiunge l'isola di Chole in circa 10 minuti. Una famiglia sudafricana ha creato qui un piccolo lodge di cui quasi certamente v'innamorerete se siete persone che amano vivere all'aria aperta ed in modo semplice. Il suo nome è Chole Mjini ed è costituito da alcune palafitte costruite sugli alberi in mezzo ad antiche rovine invase dalla jungla e circondate da mangrovie ed immensi baobab. Chole Mjini tuttavia non ha una sua spiaggia e potrete trovarne solo veleggiango tra le altre piccole isole dell'arcipelago.

In Ngalawa verso Chole Island sempre più vicini ...
Alcuni locali arrivati assieme a noi Le rovine della città antica invase dalla jungla
Vista da una palafitta verso il mare Il fronte mare visto dal ristorante